Aaaaahhh Aruba ti odio

resellerwebhosting

Non uso mai il blog, ma questa proprio non riesco a concepirla, sono cliente Aruba da anni: hosting, adsl, etc.. oggi mi trovo a dover sconsigliare vivamente questa azienda come fornitrice di servizi, mi è capitata la più classica delle situazioni: cambio di dominio, all’improvviso, prima della conclusione del sito web in costruzione.. normalmente è una procedura che richiede una decina di minuti e una decina di euro per andare a configurare (e acquistare) un nuovo dominio all’ interno dell’ host esistente, si puo fare con le dovute limitazioni (domini ospitabili) anche sulle piu blasfeme ed economiche realtà.. Bene su aruba questa cosa è impossibile ed il costo è di ben 70€+iva ogni 12 mesi, pensando di aver capito male ho contattato l’assistenza che mi ha dato fantastiche soluzioni, un Redirect oppure ancora meglio un Regirect con url nascosta, al che pensando che la signorina scherzasse ho proposto una sostituzione dell’ attuale con il nuovo e la risposta è stata che è IMPOSSIBILE.

La conclusione è che saluterò completamente Aruba e i servizi anni 90 che offrono.

Inserire Google Analytics Su eBay

Da sempre un grosso problema per chi vende su eBay è avere statistiche sulla propria attività, le rigide regole restrittive del sito d’ aste sembrano bloccare il servizio più apprezzato dai webmaster, oggi dopo un lunga ricerca ho trovato il modo di inserire, anche se solo su di un negozio o un asta singola, quelle poche righe di codice che richiede Analytics per funzionare..

La procedura è abbastanza semplice, basta inserire all’interno del banner del negozio o nel codice dell’asta prima della chiusura del tag <body> questo <div>

<div id="GOOGLEANALYTICS">
<script id="googanal"></script>
<script>
scriptNode=document.getElementById('googanal');
scriptNode.src="https://www.google-analytics.com/urchin.js";
scriptNode.type="text/javascript";
document.getElementById('GOOGLEANALYTICS').appendChild(scriptNode);
</script>
<script type="text/javascript">
_uacct = "Numero assegnato da google";
urchinTracker();
</script> </div>

ricordate di inserire il numero assegnatovi da google, quello fornito da analytics..

Null’altro…

Scaricare Mp3 Velocemente Da Youtube

Quante volte serve una canzone e non si ha voglia di acquistarla (Raga la musica compratela, dai su è, chi paga la plastica ad Arisa? vuoi lasciarla così?!)

Va bhe c’è un modo velocissimo per scaricare canzoni utilizzando il nostro amato Tubo e jDownloader, con pochi semplici click andrete a scaricare anche intere playlist direttamente in mp3.

Prima cosa procuratevi jDownloader, spero non debba spiegarvi come si scarica un programma del proprio sito?

Ok, avete jDownloader, la versione adatta per il vostro Os, sul desktop, è arrivato il momento di aprirlo, aspettate il caricamento, ci siamo è il momento di andare sul tubo….

Da youtube utilizziamo la solita ricerca per cercare la canzone o la playlist che vogliamo scaricare.. ora copiamo il link dalla barra degli indirizzi e passiamo la nostra attenzione su jDownloader

Clicckiamo su “Linkgrabber” poi “Add URL” e incolliamo il link, ok ora ci chiederà come scaricare le canzoni se volete solo la musica selezionate mp3, ripetete l’operazione un centinaio di volte oppure flaggate “Use this formata for this session” OK..

jdownloader

Aspettate che carichi tutti i video, ci mette un po’  (aprite youporn se vi viene l’ansia..)

Ce l’abbiamo fatta,  quasi, una volta che avrete la lista grigetta in bella vista con tutti i titoli è arrivato il momento di scaricare, cliccate su play (la freccetta in alto a sx) e godetevi il download dei vostri mp3

jdownloader2

Per le domande usate i commenti wc

Perchè non aggiustare mai il pc ad un amico..

burned_pcQuasi sicuramente, però, non vi siete mai soffermati a pensare ai possibili retroscena della decisione di aiutare un vostro amico in difficoltà. Oggi vi presentiamo una lista di 10 motivi per non aggiustare il pc agli amici. Mi raccomando, se vi trovate d’accordo con la lista, non esitate a dirmelo nei commenti!

 

1 – Diventi automaticamente disponibile, sempre e per sempre; a qualunque ora del giorno e della notte, ovunque tu sia: al lavoro, sotto la doccia…

“Pronto, ciao ti disturbo?” “Beh in questo momento sono in barca in ferie…” “Ah… ma tanto tu fai presto in queste cose. Senti ho il computer che quando lo accendo mi da errore 000×32F33. Cosa può essere? Sono disperato…” “Si, ma sono in mezzo al mare” “Va bene. Dimmi cosa devo fare…”

2 – Diventi oggetto di una catena di passaparola selvaggio.

“Aspetta che lo chiedo a un mio amico, lui di sicuro lo sa. Poi è molto alla mano e se ha tempo ti da una mano volentieri.”

3 – Diventi automaticamente il responsabile e amministratore del PC.

“Ti ricordi che l’anno scorso mi avevi installato quel programma per vedere i filmati? Ecco, stamattina, vado ad accendere il PC e non si accende più, cosa può essere successo? Non è che hai fatto qualcosa di strano?”

4 – Devi conoscere tutti i programmi e tutti i sistemi operativi esistenti sul pianeta. Da Blender al GWBASIC, da Windows ME alle più improbabili distro di Linux. Dovrai saper fare tutto di tutto: non sono ammesse lacune per chi “conosce il computer”.

“Senti, scusa se ti disturbo, ma ho un problema: come faccio ad importare un audiolibro con Itunes?” “Guarda, mi dispiace, ma non ho l’Ipod e Itunes non lo conosco” “Dai che tu ci capisci di sicuro più di me. In due minuti tu fai tutto…”

5 – Diventi, per esteso, la prima persona da consultare per tutto ciò che funziona a corrente elettrica.

“Ciao, scusa se ti disturbo, ma ho l’home theatre della sala che non funziona più bene. Tu guardi anche quelle cose lì? Perchè è da qualche giorno che si sente un fruscio dal vufer e magari bisogna solo cambiare un fusibile…”

6 – Vieni visto come uno spacciatore di hardware.

“Ciao, scusa se ti disturbo, volevo comprarmi un PC portatile, tu non è che hai delle bazze?” “No” “Come no? Lavorando nei computer vuoi che non ti passi sotto mano qualche occasione? Beh se hai qualcosa fammelo sapere, intanto mi daresti un’occhiata a dei preventivi che mi sono fatto fare?”

7 – Devi sempre navigare nell’ignoto.

“Ciao, scusa se ti rompo, ma il PC non va più” “Come non va più? Non si accende o cosa?” “No no, si accende ma poi non va” “Cos’è che non va? Il sistema operativo?” “Io non ci capisco mica niente… non va” “Ma che sistema operativo hai?” “Cosa vuoi che ne sappia io che sistema operativo ho….cos’è il sistema operativo? Dove devo leggere? Guarda, fai prima se vieni qua a dare un’occhiata, aspetto, vai tranquillo, va bene anche stasera dopo il lavoro…”

8 – Lavorarai sempre gratis… se va bene!

“Al di là di qualche caffè offerto, non vedrai mai un soldo. Di sicuro, però, ne spenderai: viaggi, telefonate, probabilmente anche cavetti, vecchi componenti, batterie, viti, ecc…”

9 – Grazie alla tua disponibilità, sarai sempre sottovalutato e verrai classificato al massimo come “smanettone”.

I “tecnici”, quelli veri, fanno le stesse cose che fai tu (forse con meno cura), ma prendendo 80 euro all’ora, e saranno visti come semidei.

10 – Serve davvero un decimo motivo?

xD Via Gian Piero Biancoli

Anomos Torrent Criptato

In Questo momento di caccia ai pirati informatici Anomos ci viene in aiuto…

Anomos è lo pseudonimo di:

Protocollo multi peer-to-peer criptato (encrypted multi-peer-to-peer file distribution protocol).  E’ basato sul protocollo BitTorrent peer/tracker in combinazione con una rete di tipo “onion” , con l’ulteriore vantaggio di una cifratura end-to-end.  Dalla combinazione di queste tecnologie,  è stata creata una piattaforma che riesce a protegere la privacy degli utenti,  cosicché il download e la condivisione dei file diventano molto più sicuri rispetto ai classici client bittorrent.